Bertinga
Bertinga è fatta di sassi, di esperienze, di vento, vigne e di fatica.
Come tutte le intuizioni, non si possiedono mai del tutto.
Bertinga
Bertinga, Vertine e Adine.
Nessun nome è inventato.
Questa geografia è una storia.
Bertinga
Bertinga è un nome, un luogo, un vigneto e un vino.
È il vigneto principale che ha nome Bertinga: un luogo antico, un nome che si perde nel tempo.
Il toponimo Bertinga fa riferimento agli insediamenti Longobardi risalenti al VI sec d.C. e probabilmente si riferisce ad un antico proprietario di nome “Berto”, da cui “Le Bertinghe” e, più di recente, “Bertinga”.
Bertinga
Ad Adine si trova il terzo vigneto e anche la cantina.
La vetta è a 540 slm. Punta di Adine, il cru di Sangiovese, nasce qui. Il versante è luminoso e ventilato. I filari scendono d’un fiato fino a valle, per 60 ripidissimi metri.
Bertinga
Dentro il territorio del Chianti Classico, la strada bianca che porta a Bertinga è un sentiero stretto ma non difficile. La filosofia segue la natura.
Le viti hanno tradotto il territorio in modo originale, spontaneamente. Ne nascono quattro vini chiantigiani per DNA non per denominazione.
Bertinga
Bertinga guarda la Toscana dall’alto della sua cantina a 540 metri slm.
Ai suoi piedi tre vigne, due vitigni, un territorio d’elezione: Gaiole in Chianti.
I vigneti si chiamano Bertinga, Vertine e Adine.
Bertinga
Il Sangiovese ha acini piccoli e compatti. Il colore è viola scuro, la buccia spessa di medio spessore.
A fine settembre i chicchi si gonfiano, orgogliosamente maturi.
A Bertinga le viti di Sangiovese hanno dai 15 ai 25 anni di età.
Bertinga
La vallata di Bertinga offre diversi orientamenti. Alcune parcelle guardano a sud, altre a sud-ovest e la parcella n. 10 a nord/nord-est.
Quest’ultima è anche quella dai suoli maggiormente argillosi. Qui il Merlot ha trovato il suo habitat ideale. Questa parcella, la più elevata, è la culla del cru Volta di Bertinga.
Bertinga
In questi vigneti impervi, alti, circondati da boschi, Sangiovese e Merlot assumono una austera, personale, eleganza.
Bertinga
Il vigneto Bertinga sta su un’alta vallata a circa 420 metri slm suddivisa in cinque parcelle per un totale di nove ettari. I suoli calcarei e, a tratti, argillosi sono compatti e pesanti. Suoli talmente preziosi da battezzare i vini che qui prendono forma attraverso le voce del Sangiovese e del Merlot.
Bertinga
Sul vigneto Vertine fa la guardia da secoli un castello. È un ventaglio di tre ettari vitati, in bilico sul dorso della collina a 500 metri slm.
Le viti di Sangiovese, completamente esposte a sud, stanno ancorate a suoli dominati da galestro e alberese.
Bertinga
I suoli sono uno dei segreti di Adine: di origine marina, sono terreni argillo-calcarei, di colore bruno rossiccio, sassosi ma con argille leggere e sciolte.
Hanno uno scheletro profondo ma fratturato e una buona conducibilità termica. Un terroir perfetto per il Sangiovese.
Bertinga
I borghi medioevali raccontano di mercati e di viandanti. I lecci, i quercioli, le impronte degli animali nella terra, di una natura ostinata e intatta.
Bertinga
17 ettari, un mosaico di suoli, diversi orientamenti dei filari ma su tutti domina una spiccata altitudine e una decisa pendenza dei filari.